Mauro Bernardi – la sua storia

Mauro Bernardi

Mauro Bernardi

Mauro Bernardi

Mauro Bernardi sono nato il 12 giugno 1977 a Gazzaniga.

Sposato con Claudia da maggio 2005 e papà di Pietro da giugno 2010 vivo a Colzate.

Autista di mezzi pesanti patente D-E dal 1996 fino al 2005.

La mattina del 31 agosto 2005, mentre guidavo il camion della ditta per cui lavoravo (la “Nicoli Trasporti” di Albino), ho subito un incidente che mi ha cambiato la vita. Dopo la degenza e la riabilitazione, sono tornato a casa con una nuova condizione: una paraplegia incompleta.

La nuova vita in sedia a rotelle mi ha aperto una serie di nuove ed inaspettate opportunità: a seguito del superamento del relativo test attitudinale, a giugno 2011 sono stato ammesso ai percorsi formativi per maestri di sci organizzati dalla Snowsports Academy San Marino scuola di formazione per maestri di sci della Repubblica di San Marino: oggi, dopo aver frequentato un corso su misura composto da circa 840 ore, sono Ski Instructor III°, divenendo di fatto maestro di sci disabile per l’insegnamento a persone che per praticare questo sport devono utilizzare i medesimi ausili e supporti (in gergo tecnico questa categoria prende il nome di sitting), e proprio il 10 settembre 2013, grazie alla consigliera regionale Lara Magoni, nonché campionessa nello sport e nella vita, e di tutto il Consiglio regionale, è stata votata all’unanimità la mozione che porterà al riconoscimento ufficiale del titolo di maestro di sci disabile che insegna ai disabili omologhi che utilizzano i medesimi supporti tecnici.

Collaboro con l’Associazione Condividere la Strada della Vita e l’associazione famigliari vittime della strada attraverso incontri per la prevenzione degli incidenti stradali negli istituti scolastici. Grazie alla Polisportiva Disabili Valcamonica pratico diversi sport a livello amatoriale quali tennis in carrozzina, handbike, subacquea, nuoto, adaptive nordic walking e naturalmente sci alpino; da qui deriva una delle mie convinzioni più consolidate: lo sport è vita e per chi è disabile lo sport riabilita, reintegra e fa stare bene. In particolare la pratica dello sci alpino nella quale si vive un senso di piena libertà e di totale autonomia in un ambiente considerato normalmente ostile per chi si muove in carrozzina.

Da circa cinque anni mi sono specializzato nell’ attività di consulenza nelle scuole e nelle facoltà di scienze motorie in tutta Italia, portando la mia esperienza e le mie conoscenze nell’ambito delle diverse disabilità: sensoriali, motorie e cognitive/intellettive e relazionali.

Attraverso incontri e attività mirate porto a conoscenza agli studenti (in base all’età) le situazioni in cui possono essere artefici del loro futuro, dalla prevenzione di incidenti causati dall’uso e abuso di alcool e sostanze stupefacenti al modo migliore per affrontare la vita da disabili e da persone che vivono vicino ai disabili.

Consulente della disabilità per Enjoyski e segretario/tesoriere di Enjoyski Sport ONLUS.